IN.EL.PI. S.p.A. Forni a Vapore

ASTI - ALESSANDRIA - CUNEO - NOVARA -BIELLA - VERCELLI - VERBANIA -
GENOVA - SAVONA - IMPERIA - LA SPEZIA

Una delle più recenti innovazioni è l’introduzione nel forno della cottura a vapore che consente un risparmio di tempo e di consumo di energia (del 20 per cento circa) rispetto alla cottura tradizionale. Oltre tutto è l’ideale per tutti coloro che hanno la buona abitudine di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. I cibi non entrano in contatto con l’acqua evitando così la perdita di sostanze nutritive preziose, oltre che di sapore e profumo. Questo tipo di cottura è inoltre sana e dietetica perché non richiede l’uso di grassi, oli e condimenti. I forni a vapore funzionano con la vaporizzazione di acqua che di solito è contenuta in serbatoi laterali e il vapore viene generato da una piccola caldaia che deve essere periodicamente decalcificata con prodotti appositi. Le versioni più professionali sono i modelli combinati che consentono di cuocere i cibi in modo che rimangano teneri e saporiti all’interno e colorati e croccanti all’esterno: mixando le funzioni a vapore e ad aria calda, si ottiene quanto di meglio possa creare il migliore degli chef. Possono inoltrare scaldare i cibi senza che questi si secchino in superficie perdendo la propria morbida consistenza ed evitando che le sostanze nutritive si deteriorino con un secondo processo di cottura. Alcuni apparecchi hanno poi funzioni aggiuntive per risultati ancora più eccellenti. Come il forno a vapore che combina la cottura sottovuoto cioè a basse temperature, all’interno di sacchetti ermetici. Tale tecnica fornisce un controllo superiore del processo di cottura, mantenendo il sapore naturale degli alimenti e una consistenza più morbida e preserva gli alimenti più a lungo perché elimina lo sviluppo di batteri. Infine il cibo presenta un calo di peso limitato al 5-10% rispetto a quello che si ha con la cottura tradizionale che può raggiungere invece il 50%.

IN.EL.PI spa forni a vapore Piemonte
IN.EL.PI spa forni a vapore Liguria

“immagini e descrizioni puramente dimostrative”